Sci

Lo sci è lo «sport nazionale» della Svizzera. Questa disciplina sportiva è fortemente radicata nella coscienza nazionale e nel mito della montagna.

Sciatori su una pista tra le montagne
Il piacere dello sci nella stazione sciistica di Meiringen - Hasliberg, nell'Oberland bernese. © swiss-image.ch / Christian Perret

Nella classifica delle destinazioni sciistiche più amate al mondo la Svizzera è al quinto posto. Lo sci è praticato da una vasta fetta della popolazione e in alcune regioni, come il Vallese o i Grigioni, rappresenta un importante fattore economico. Zermatt, Verbier, Davos, Laax e St. Moritz sono i centri di sport invernali più frequentati.

I primi sci club nacquero nel 1893 a Glarona, nel 1900 a Berna e nel 1901 a Zurigo. All’inizio del XX secolo località come Davos e St. Moritz iniziarono ad attirare gli sciatori. All’incirca a partire dal 1950, quando le piste da sci furono attrezzate con impianti di risalita, lo sci si trasformò in un autentico sport popolare e in un fenomeno del turismo di massa. Anche lo snowboard è molto amato, soprattutto tra i giovani.

Le sportive e gli sportivi svizzeri sono tra i migliori sciatori alpini e tra i migliori atleti nelle discipline affini come il salto con gli sci e lo snowboard. Ai Giochi olimpici invernali gli atleti svizzeri hanno conquistato fino ad oggi complessivamente 59 medaglie nello sci alpino, 12 nello snowboard e cinque nel salto con gli sci. Inoltre la Svizzera ha prodotto numerosi campioni del mondo. Tra i più noti degli ultimi decenni ricordiamo Carlo Janka, Lara Gut, Didier Cuche, Erika Hess, Vreni Schneider, Pirmin Zurbriggen e Bernhard Russi.

Informazioni supplementari