Popolazione residente straniera

Un quarto della popolazione totale è straniero, il che arricchisce la varietà culturale della Svizzera.

Classe multiculturale
Una classe multietnica nella scuola pubblica di Fluhmühle a Littau, Canton Lucerna © Andri Pol / Swiss Customs Museum

L’elevata percentuale di stranieri (25%) rafforza il carattere multiculturale della Svizzera. Poco più di un quinto della popolazione residente straniera è nato o cresciuto in Svizzera.

I 311’742 residenti di nazionalità italiana costituiscono la principale comunità straniera in Svizzera, seguiti da tedeschi, portoghesi e francesi. Nonostante più di tre quarti degli stranieri siano di origine europea, la percentuale di immigrati provenienti da Paesi extraeuropei aumenta di anno in anno.

La percentuale di stranieri sulla popolazione totale varia notevolmente a livello regionale a seconda del grado di urbanizzazione, della struttura economica e della vicinanza ai confini nazionali. La quota di stranieri nel Cantone di Uri è ad esempio pari all'11 per cento, mentre nel Cantone di Ginevra raggiunge il 41 per cento.

Rispetto ad altre nazioni europee, la Svizzera presenta una bassa percentuale di stranieri naturalizzati. Complessivamente, il numero di persone che hanno ottenuto il passaporto svizzero negli ultimi vent’anni è triplicato. Nel 2015 sono stati naturalizzati 40’689 stranieri.

La naturalizzazione è possibile dopo aver risieduto per almeno 12 anni in Svizzera. Gli anni di residenza in età compresa tra i 10 e i 20 anni contano il doppio. La naturalizzazione agevolata è possibile nel caso in cui il coniuge o un genitore sia di nazionalità svizzera.